Il metodo Invisalign


Il metodo Invisalign

Mediante l’utilizzo dei c.d. allineatori, ovvero delle mascherine trasparenti, il sistema ortodontico Invisalign consente di apportare modifiche alla posizione dei denti, con un effettivo miglioramento all’estetica del sorriso.

Gli allineatori sono creati su misura per ogni singolo paziente, differenziandosi tra arcata superiore ed inferiore; essi vengono posizionati sulla dentatura e devono essere rimossi, e quindi sostituiti, ogni 2/3 settimane. Questo tipo di trattamento è consigliato in particolar modo per pazienti che presentano irregolarità non troppo accentuate, ad esempio per correggere piccoli spazi tra i denti, e non risente di rigide limitazioni di età a partire dall’adolescenza. Questo sistema non si adatta invece alla correzione di problematiche più gravi, ad esempio per le malocclusioni, che si presentano generalmente quando non vi è un allineamento tra l’arcata dentale superiore e quella inferiore.

Il principale vantaggio del sistema Invisalign è dato dalla possibilità per il paziente stesso di rimuovere gli allineatori, in modo da garantire le normali attività quotidiane, dalla masticazione alla corretta igiene orale, ma resta altamente consigliabile indossare le mascherine per il resto del tempo, compresa la notte, sì da avere un risultato efficace. Ulteriore aspetto di non poco conto è dato dalla praticità delle mascherine e dalla trasparenza del materiale, fattori questi che consentono di apportare benefici alla dentatura senza creare nel frattempo effetti antiestetici, come si usava in passato ricorrendo a fili metallici e apparecchi ingombranti.

Per quanto concerne la durata del trattamento la risposta è variabile, molto dipende dalla maggiore o minore accentuazione del problema da risolvere, e conseguentemente dal numero di allineatori da predisporre, nonché, come sopra premesso, dalla diligenza del paziente stesso.

Un’alternativa a questo sistema è sicuramente l’ortodonzia linguale, la tecnica odontoiatrica che consente di applicare gli attacchi dell’apparecchio sulla parte interna (o linguale) del dente, rendendolo invisibile dall’esterno.

Consulta la pagina delle nostre terapie per approfondire i metodi usati nello Studio Burdick-Ragucci, oppure contattaci ora per richiedere una visita.